Inserisci il numero desiderato.
Questo sito usa i cookie grazie a cui il nostro servizio può funzionare meglio. Altro
Pagina principale » Blog »

Dobbiamo rispondere al telefono aziendale dopo l'orario di lavoro?

Dobbiamo rispondere al telefono aziendale dopo l'orario di lavoro?

No. Siamo disponibili solo per il nostro supervisore durante le ore di lavoro specificate nel suo programma. Il tempo passato a fare telefonate e a rispondere a messaggi di lavoro dopo il lavoro è uno straordinario. Il tuo capo non sta violando la legge richiedendo attività dopo l'orario di lavoro solo per coloro che occupano posizioni di leadership. Se abbiamo finito il lavoro, non dobbiamo rispondere al telefono aziendale o alle e-mail.

Il datore di lavoro può obbligarci a farlo, ma dovrebbe darci una compensazione per gli straordinari o una paga extra per il tempo di guardia. Il datore di lavoro può quindi obbligarci a stare al telefono o a rispondere alle e-mail dopo l'orario di lavoro. Tuttavia, questo periodo di disponibilità non deve violare le disposizioni sui periodi di riposo giornaliero e settimanale garantito.

Nel caso in cui il datore di lavoro non abbia fissato un periodo di lavoro straordinario, ma ci chiami comunque, non siamo obbligati a rispondere. Se lo facciamo, si può ritenere che abbiamo fornito lavoro aggiuntivo per il datore di lavoro, per il quale dovremmo anche riscuotere il tempo libero o la paga.

Tuttavia, la realtà è che a volte i supervisori si aspettano che siamo completamente disponibili sul telefono aziendale. Una chiamata persa al di fuori dell'orario di lavoro è vista come una negligenza o un impegno insufficiente al lavoro. Da qui la sensazione diffusa di essere in trappola e la convinzione che oggi un telefono aziendale non è tanto una comodità quanto un guinzaglio.

Di conseguenza, quando si tratta di un confronto, il datore di lavoro può negare di avere tali aspettative su di noi. Poi ci sentiamo in colpa per non rispondere al telefono fuori dall'orario di lavoro. La migliore soluzione a questa situazione scomoda è stabilire chiaramente le regole di funzionamento, vale a dire stabilire i compiti specifici dei servizi di guardia, formulare le aspettative.

È sempre meglio farlo per iscritto, dettagliando le aspettative specifiche di entrambe le parti. Tale lettera dovrebbe essere allegata al contratto di lavoro.

Autore: Donata Giordano
L'articolo è stato pubblicato: Blog •  2020-11-03
Tag: servizio clienti terrorismo telefonico chiamate che numero è pubblicità spam telefonico

Articolo correlato